XIII Winter School in Geopolitica e Relazioni internazionali a Roma – Trump, Putin e Xi, Verso un nuovo ordine multipolare?

Sabato, 2 Marzo, 2019 - 10:00

1. Presentazione

Quanto è profonda la crisi della leadership globale americana? Il "momento" unipolare è in via di esaurimento? Stiamo assistendo a un mutamento sistemico? Il multipolarismo è l’assetto internazionale che si materializzerà nel medio termine?

Queste domande costituiscono il punto di partenza della XIII edizione della Winter School in Geopolitica e Relazioni internazionali, organizzata dal Centro Studi Geopolitica.info. Lungo il percorso formativo docenti e studenti interagiranno dinamicamente per discutere e interpretare gli indicatori di potenza, gli interessi e le principali mosse dei protagonisti dello scacchiere geopolitico mondiale: Donald Trump, Vladimir Putin e Xi Jinping.

Particolare attenzione sarà riservata allo studio dei quadranti dove le relazioni tra Stati Uniti, Russia e Cina tendono a essere maggiormente competitive e risultano ancor più complicate dalla presenza di medie potenze interessate a bilanciarne il potere o a perseguire ambizioni egemoniche a livello regionale. La lotta per il primato in Medio Oriente tra Iran, Turchia e Arabia Saudita, il contrasto dell’Ucraina al primato russo nello Spazio post-sovietico e il tentativo di contenere il gigante cinese da parte di Giappone, Corea del Sud e Taiwan costituiranno alcuni casi di particolare interesse per comprendere appieno l’instabilità del sistema internazionale contemporaneo. Senza dimenticare le implicazioni internazionali dello scontro in atto tra i cosiddetti partiti di "establishment" e "populisti" in tutti i Paesi europei, che culminerà nelle elezioni di maggio 2019.

Nell’analisi del confronto in atto tra la superpotenza "conservatrice" dello status quo (Stati Uniti) e le potenze "revisioniste" (Russia e Cina) saranno presi in considerazione sia gli aspetti cruciali legati alla sfera dell’hard power, sia quelli connessi alla sfera del soft power.

L’obiettivo finale della Winter School è fornire agli studenti tutti gli strumenti necessari per interpretare i mutamenti in atto negli equilibri politici e strategici mondiali, senza tralasciare l’analisi delle loro ricadute sulla sfera politica interna dei principali Stati e Organizzazioni internazionali. Le lezioni saranno tenute da un parterre di docenti selezionati sulla base di esperienze e specializzazioni professionali eterogenee per garantire una migliore rappresentazione della complessità delle dinamiche internazionali in atto e stimolare un’interazione costante all’interno della classe.

2. Informazioni Generali

2.1 Organizzazione

La XIII edizione della Winter School in Geopolitica e Relazioni Internazionali è organizzata da Geopolitica.info, in collaborazione con Istituto Luigi Sturzo, Fondazione Roma Sapienza, Centro Paesaggio e Territorio (PATER) dell’Università di Roma "Tor Vergata", Centro Studi Americani, Centro di Ricerca "Cooperazione con l’Eurasia, il Mediterraneo e l’Africa Subsahariana" (CEMAS), Dottorato in "Storia d’Europa", Standing Group SISP "Russia e Spazio post-sovietico" e Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza. La XIII edizione della Winter School in Geopolitica e Relazioni Internazionali è patrocinata dalla Fondazione Sapienza.

2.2 Dove e quando

La Winter School si svolge a Roma presso l’Istituto Luigi Sturzo - Via delle Coppelle, 35 – Metro: Spagna). La lezione conclusiva si tiene presso il Centro Studi Americani (via Caetani, 32). La Winter School ha una durata di tre mesi. L’attività didattica prevede 12 giornate di lavoro, programmate il sabato mattina. Il programma potrebbe essere soggetto a piccole variazioni, che verranno tempestivamente comunicate agli studenti. Tutti i materiali didattici sono resi disponibili su una piattaforma online dedicata.

2.3 Obiettivi

Gli obiettivi della Winter School sono:

strutturare un percorso didattico indirizzato agli studenti universitari, ai neolaureati, ai dottorandi, a semplici appassionati e a figure già inserite nel mondo del lavoro;

fornire le conoscenze teoriche ed empiriche necessarie per interpretare le dinamiche geopolitiche internazionali;

favorire il dibattito sugli aspetti più significativi della politica internazionale attraverso il contributo di docenti selezionati nei settori della ricerca, della grande impresa e del giornalismo;

formare le professionalità necessarie ai settori della diplomazia, della ricerca, del business della comunicazione.

2.4 Settori di interesse disciplinare

➢ Relazioni internazionali e Geopolitica;

➢ Studi strategici e sulla sicurezza;

➢ Geografia politica ed economica;

➢ Scienza politica;

➢ Storia delle relazioni internazionali;

➢ Energia e risorse.

3. Modalità d’iscrizione

3.1 Quote di partecipazione

• Quota di partecipazione: € 440;

• Quota di partecipazione per dottorandi e studenti (richiesta attestazione): € 405;

• Quota di partecipazione per gli studenti del Corso Interfacoltà di Cooperazione e Sviluppo di Sapienza Università di Roma, di Università degli studi di Roma Tor Vergata e per i soci dell’Istituto Sturzo: € 370;

• Quota di partecipazione per gli iscritti alle precedenti edizioni della Winter School: € 250.

• Quota per la partecipazione a una singola giornata: € 50.

3.2 Modalità di pagamento e Contatti

Per iscriversi alla Winter School è sufficiente versare un acconto a titolo di caparra di € 100 (via bonifico bancario) e inviare un’email con in allegato la ricevuta del pagamento e il modulo di iscrizione compilato. Successivamente si potrà versare il saldo in un’unica soluzione il giorno dell’inizio delle lezioni (2 marzo) o nella settimana immediatamente successiva (via bonifico bancario o brevi manu con rilascio di ricevuta). In caso di mancato perfezionamento del saldo, l’acconto versato sarà trattenuto e non sarà possibile alcuna restituzione.

Previa richiesta, è possibile rateizzare il pagamento in 3 soluzioni: primo acconto (€100), secondo acconto (prima metà della quota restante: 2-9 marzo) e saldo finale (seconda metà della quota restante: 6 aprile).

Il pagamento può essere effettuato con:

• bonifico, inviando a education@geopolitica.info la copia del bonifico e il modulo d’iscrizione compilato (la ricevuta sarà rilasciata durante la prima lezione della Winter School);

• brevi manu, per il saldo o il secondo acconto (in caso di rateizzazione).

A tutti gli iscritti sarà rilasciata una ricevuta o, su richiesta, emessa fattura.

Per ulteriori informazioni: education@geopolitica.info.

Gabriele Natalizia tel. 338.1634411 o Alessandro Ricci tel. 331.6346148.

3.3 Dati Bonifico

Conto corrente intestato a: Geopolitica.info

Banca: Unicredit (agenzia 719)

Iban: IT 34 B 02008 05108 000401219762

Causale: WS Roma 2019 – Nome e Cognome 

4 Riconoscimenti

4.1 Riconoscimenti per i partecipanti

Gli studenti che partecipano al 70% delle giornate e producono una relazione scritta di verifica sui temi trattati (max 7.000 caratteri), conseguono l’attestato di frequenza. L’attestato, corredato di dichiarazione di frequenza rilasciata dal Centro Studi, viene generalmente riconosciuto presso le Università italiane come attività formativa a scelta dello studente e per l’ottenimento di CFU. A conclusione della Winter School, il Centro Studi Geopolitica.info può selezionare alcuni corsisti per la collaborazione, a titolo di stage gratuito, con la testata www.geopolitica.info.

4.2 Riconoscimenti presso Sapienza – Università di Roma

La partecipazione alla Winter School, per gli iscritti alla Laurea magistrale in "Scienze dello Sviluppo e della cooperazione internazionale" (LM-81) di Sapienza – Università di Roma, attribuisce l’esonero dei 6 CFU del Prof. Marco Cilento per l’esame di Sistemi politici comparati (da 9 CFU), previa valutazione positiva dell’elaborato di fine corso. La partecipazione garantisce altresì il conseguimento di minimo 3 CFU di attività a scelta dello studente per gli iscritti al corso di laurea in Cooperazione internazionale e sviluppo (L-37) della Sapienza – Università di Roma.

5. Centro Studi Geopolitica.info

5.1 Comitato Scientifico

Gianluca Ansalone, Antonello Folco Biagini, Mariano Bizzarri, Giovanni Brianza, Alessandro Campi, Alessandro Colombo, Joseph M. Grieco, Carlo Jean, Ellis Krauss, Roberto Pasca di Magliano, Carlo Pelanda, Marco Mayer, Mario Morcellini, Giuseppe Sacco, Franco Salvatori, Camillo Zuccoli.

5.2 Coordinatori

Gabriele Natalizia, Alessandro Ricci.

5.3 Comitato organizzatore

Andrea Carteny, Marco Cilento, Ilaria De Angelis, Piero De Luca, Irene Marrapodi, Stefano Pelaggi, Lorenzo Termine, Gabriele Vargiu, Lorenzo Zacchi.

6. Programma

Primo Modulo

Il dilemma di Trump: come preservare il momento unipolare?

Sabato 2 marzo 2019

Ore 9.30 – 13.00

I Lezione

Tavola rotonda

La geopolitica nell’età dell’incertezza

Intervengono: Antonello Biagini, Giovanni Dessì, Franco Salvatori, Vincenzo Scotti

Moderano: Gabriele Natalizia, Alessandro Ricci

II Lezione

Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale

Vittorio Emanuele Parsi

Sabato 9 marzo 2019

Ore 10.00 – 13.00

III Lezione

Proteggere o dominare? Diritti umani e responsibility to protect nel nuovo ordine internazionale

Luca Scuccimarra

IV Lezione

La scala regionale della politica internazionale

Edoardo Boria

Sabato 16 marzo 2019

Ore 10.00 – 13.00

V Lezione

The US "Trumpolitical" system

Roberto De Rosa

VI Lezione

A che punto è la globalizzazione?

Dario Fabbri

Sabato 23 marzo 2019

Ore 9.30 – 13.00

VII Lezione

Rivoluzioni e controrivoluzioni: capacità militari e adattamento strategiconel XXI secolo

Niccolò Petrelli

VIII Lezione

Il nuovo approccio strategico italiano ed europeo alla cybersecurity

Michele Pierri

IX Lezione

I padroni delle bombe: situazione e prospettive del potere nucleare militare

Francesco Lombardi 7

Secondo Modulo

La sfida di Putin: strategia regionale o globale?

Sabato 30 marzo 2019

Ore 10.00 – 13.00

X Lezione

Le ragioni strategiche del contrasto russo alla democratizzazione dello Spazio post-sovietico

Gabriele Natalizia

XI Lezione

Gli equilibri politici dell’Ucraina alla vigilia delle elezioni presidenziali

Marco Cilento

Sabato 6 aprile 2019

Ore 9.30 – 13.00

XII Lezione

Tap: dimensione geopolitica e attori politici e sociali di un’infrastruttura

Daniel Pommier Vincelli

XIII Lezione

Istituzioni, partiti ed elezioni della Federazione Russa

Mara Morini

XIV Lezione

Putin e il ruolo della Russia nell’era post-globale

Salvatore Santangelo

Terzo Modulo

Il Medio Oriente: un nuovo spazio di competizione tra Stati Uniti e Russia

Sabato 13 aprile 2019

Ore 9.30 – 13.00

XV Lezione

La geopolitica della Siria come posta in gioco tra Stati Uniti e Russia

Giuseppe Bettoni

XVI Lezione

La Turchia in bilico: tra Stati Uniti e Federazione Russa

Carlo Frappi

XVII Lezione

Iran, il partner mancato negli equilibri mediorientali

Marco Valigi

Sabato 27 aprile 2019

Ore 9.30 – 13.00

XVIII Lezione

Gli equilibri energetici in Europa e nel bacino del Mediterraneo

Introduzione

Angelo Colombini

Interviene

Andrea Gemma

XIX Lezione

Jihadismo e instabilità

Marco Cochi, Anna Maria Cossiga e Lorenzo Zacchi

Quarto Modulo

L’ascesa di Xi: lotta per il quadrante Asia-Pacifico

Sabato 4 maggio 2019

Ore 10.00 – 13.00

XX Lezione

Chinese position towards the American order led by the United States

Salvatore Babones

XXI Lezione

The Chinese dream: la nuova era della Cina di Xi Jinping

Stefano Pelaggi

Sabato 11 maggio 2019

Ore 09.30 – 13.00

XXII Lezione

Il progetto del "secolo cinese" visto dall'interno: tra centralità del PCC e cleavage domestici

Lorenzo Termine e Gabriele Vargiu

XXIII Lezione

La Belt and Road Initiative e la politica revisionista cinese

Alessandro Vagnini

XXIV Lezione

La trasformazione del potere militare nel XXI secolo: Stati Uniti, Cina e Russia

Fabrizio Coticchia

Quinto Modulo

2019: verso la crisi dell’Occidente?

Sabato 18 maggio 2019

Ore 9.30 – 13.00

XXV Lezione

Appartenenze territoriali nell'Unione Europea: questioni geografiche e politiche alla vigilia delle elezioni

Simone Bozzato

XXVI Lezione

L’Unione Europea al bivio di maggio: partiti d’establishment vs. partiti populisti

Gianluca Passarelli

XXVII Lezione

La geografia dell’incertezza nell’era di Trump

Alessandro Ricci

Sabato 25 maggio 2019

Ore 9.30 – 13.00

XXVIII Lezione

Lo strappo di Trump. La politica estera Usa e lo spettro del declino egemonico

Alessandro Colombo

Consegna degli attestati

7. Docenti

Babones, Salvatore – Foreign Affairs, Università di Sidney

Bettoni, Giuseppe – Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Biagini, Antonello Folco – Sapienza Università di Roma

Boria, Edoardo – Sapienza Università di Roma

Bozzato, Simone – Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Cilento, Marco – Sapienza Università di Roma

Cochi, Marco – Link Campus University

Colombini, Angelo – FEMCA-CISL

Colombo, Alessandro – Università degli Studi di Milano

Cossiga, Anna Maria – Commissione per lo studio sul radicalismo islamico in Italia

Coticchia, Fabrizio – Università di Genova

De Rosa, Roberto – Unicusano

Dessì, Giovanni – Istituto Luigi Sturzo

Fabbri, Dario – Limes Rivista di Geopolitica

Frappi, Carlo – Università Ca’ Foscari di Venezia, ISPI

Gemma, Andrea – ENI

Lombardi, Francesco – ISSMI

Morini, Mara – Università di Genova

Natalizia, Gabriele – Link Campus University, Geopolitica.info

Parsi, Vittorio Emanuele – Università Cattolica del Sacro Cuore

Passarelli, Gianluca – Sapienza Università di Roma

Pelaggi, Stefano – Sapienza Università di Roma, Geopolitica.info

Petrelli, Niccolò – Università degli Studi Roma Tre

Pierri, Michele - Cyberaffairs

Pommier Vincelli, Daniel – Sapienza Università di Roma

Ricci, Alessandro – Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", Geopolitica.info

Salvatori, Franco – Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Santangelo, Salvatore – Huffington Post, Geopolitica.info

Scotti, Vincenzo – Link Campus University

Scuccimarra, Luca – Sapienza Università di Roma

Termine, Lorenzo – Centro Studi Geopolitica.info

Tofalo, Angelo – Sottosegretario di Stato alla Difesa

Vagnini, Alessandro – Sapienza Università di Roma

Valigi, Marco – Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, Geopolitica.info

Vargiu, Gabriele – Centro Studi Geopolitica.info

Zacchi, Lorenzo – Centro Studi Geopolitica.info

8. Syllabus

AA.VV., Il terrore che voleva farsi Stato. Riflessioni sull’ISIS, Eurilink, Roma, 2015.

Babones, S., American Tianxia. Chinese Money, American Power, and the End of History, Policy Press, Bristol, 2017.

Biagini A.F. (a cura di), Libia 1911-2015. Dalla quarta sponda alla minaccia del Califfato, Miraggi, Torino, 2015.

Biagini A.F., Storia della Turchia contemporanea, Bompiani, Milano, 2017.

Boria E., Carte come armi. Geopolitica, cartografia, comunicazione, Nuova Cultura, Roma, 2012.

Buzan, B. e O. Waever, Regions and Powers. The Structure of International Security, Cambridge University Press, Cambridge, 2003.

Carteny, A., Il micro-nazionalismo e l’Europa, Nuova Cultura, Roma, 2009.

Cilento, M., Democrazia (in)evitabile, Egea, Milano, 2013.

Cochi, M., Tutto cominciò a Nairobi, Castelvecchi, Roma, 2018.

Colombo, A., La disunità del mondo, Feltrinelli, Roma, 2010.

Colombo, A., Tempi decisivi. Natura e retorica della crisi internazionale, Feltrinelli, Milano, 2014.

Gaidar E., (a cura di G. Natalizia & A. Giannotti), Il collasso di un impero. Lezioni per la Russia contemporanea, Nuova Cultura, Roam, 2017

Gilpin R., Guerra e mutamento nella politica internazionale, il Mulino, Bologna, 1987.

Morgenthau H., Politica tra le nazioni. La lotta per il potere e la pace, il Mulino, Bologna, 1997.

Natalizia G. (a cura), Il Caucaso meridionale. Processi politici e attori di un’area strategica, Aracne, Roma, 2016.

Parsi V.E., Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale, il Mulino, Bologna, 2018.

Passarelli, G. e D. Tuorto, La Lega di Salvini. Estrema destra di governo, il Mulino, Bologna, 2018.

A. Ricci, La Geografia dell'incertezza. Crisi di un modello e della sua rappresentazione in età moderna, Roma, Exorma, 2017.

Santangelo S., Babel. Dai dazi di Trump alla Guerra in Siria: ascesa e declino di un mondo globale, Castelvecchi, Roma, 2018.

Valigi M., Le medie potenze. Teoria e prassi in politica estera, Vita&Pensiero, Milano, 2017.

Waltz K.N, Teoria della politica internazionale, il Mulino, Bologna, 1987